Finanziamenti per la ricerca scientifica

La comunità scientifica e l’intero universo dei ricercatori può sopravvivere giornalmente grazie alle opportunità dei finanziamenti sulla ricerca scientifica offerti dal settore pubblico o da quello privato. I luoghi della ricerca, infatti, sono le università, gli enti pubblici preposti, come il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), i laboratori pubblici e privati, luoghi al cui interno i ricercatori portano avanti i loro progetti, li sottopongono a procedure attente di valutazione da parte della comunità scientifica e, successivamente, danno evidenza dei risultati ottenuti pubblicando il proprio studio scientifico su riviste specializzate di settore.

Il più delle volte il limite della ricerca scientifica risiede, però, nella mancanza di finanziamenti pubblici o privati, o nell’inadeguatezza dei fondi elargiti per il progetto, il cui importo risulta, nel corso della ricerca, fortemente condizionato dagli elevati costi e da tempi effettivamente incerti di studio. Ad aggravare la situazione, inoltre, la facilità con cui il mondo della ricerca scientifica subisce, anno dopo anno, tagli da parte dei Governi per le proprie risorse economiche, su finanziamenti o fondi che vengono dimezzati ad ogni piano finanziario nazionale.

Nonostante una situazione che si presenta fortemente instabile, la ricerca scientifica riesce, però, a portare avanti i suoi obiettivi di conoscenza e progresso facendo leva sulle capacità e sulla volontà dei ricercatori italiani e sulle possibilità aperte dai bandi di ricerca rilasciati presso le università statali.

Nel momento in cui, nelle nostre realtà nazionali, la ricerca privata sembra arrestarsi e preferire modelli di ricerca internazionali, è grazie agli assegni di ricerca o ai bandi di concorso che un ricercatore, può proseguire la sua attività di ricerca nel tempo.

I bandi di ricerca che possono essere consultati sul sito del MIUR, o visibili anche nella sezione offerte di lavoro del sito, sono aggiornati costantemente a seconda delle scadenze previste dal bando stesso e contengono tutte le informazioni necessarie affinchè un ricercatore possa informarsi sulle opportunità di progetti di ricerca in Italia presso università, Istituzioni o Enti pubblici di ricerca e sperimentazione.