Alcuni formaggi aiutano a prevenire il diabete di tipo 2

Sappiamo tutti quali potrebbero essere le conseguenze di una dieta estremamente ricca di grassi saturi, e pensiamo ad esempio ai grassi contenuti nella carne, al grasso del latte, al burro, ai fritti, così come sappiamo anche che esiste una particolare relazione che lega un’alimentazione “scorretta” all’incidenza di malattie cardiovascolari. Quello che non sappiamo, forse, è che non tutti i grassi saturi sono realmente dannosi e che, anzi, alcuni possono rivelarsi salutari per prevenire delle malattie.

In particolare alcuni grassi saturi aiuterebbero a combattere il diabete di tipo 2, è questa la tesi di una ricerca scientifica condotta presso la Cambridge University. Un riscontro positivo o benefico per alcuni grassi saturi, secondo la dottoressa Nita Forouhi, è rinvenibile in tutti quelli contenuti nello yogurt o nei prodotti derivati del latte. Lo studio pubblicato sulla rivista The Lancet Diabetes and Endocrinology, ha confermato che nocivi sono i grassi saturi con un numero di molecole di carbonio pari a 14,16,18, a differenza di una composizione di molecole 15 e 17 che, invece, manifesterebbero dei risultati più positivi sulla salute del nostro organismo. La ricerca ha evidenziato, analizzando il comportamento alimentare di più di 12.000 persone diabetiche in ben otto paesi europei, che gli acidi grassi saturi non sono tutti uguali e che probabilmente quelli con un numero di catena dispari, definiscono un effetto protettivo per la nostra salute ed appartengono ai prodotti caseari come yogurt o formaggi.

  • Ricerca di: Cambridge University
  • Pubblicata su: The Lancet Diabetes and Endocrinology
  • Conclusione: Alcuni acidi grassi possono risultare salutari per le malattie come il diabete 2

Post Correlati

Articolo pubblicato il 6 agosto 2014 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.