Attenti alla colazione del mattino!

latte e cereali

Sappiamo tutti che la colazione è il pasto più importante della giornata e il cui apporto energetico non andrebbe mai sottovalutato, soprattutto per i più piccoli.

Dalla colazione del mattino, infatti, riceviamo l’energia per metterci in moto e affrontare un nuovo giorno ricco di impegni scolastici o lavorativi.

La scelta della colazione giusta, poi, quella deve ricadere sempre su alimenti sani e leggeri che possano evitare di appesantirci e di consentirci, allo stesso tempo, di ricaricare le pile.

Secondo gli esperti, però, anche la colazione più sana possibile porta con sè il rischio di un aumento glicemico con tutte le conseguenze di salute che ne derivano.

Uno studio condotto dai ricercatori della Stanford University School of Medicine ha analizzato il quadro glicemico di più di 50 persone dopo il rito mattutino della colazione. Ai partecipanti alla ricerca è stato richiesto di monitorare il livello di zuccheri nel proprio sangue mediante un dispositivo in grado di leggere costantemente le concentrazioni di glucosio.

I soggetti hanno preso parte a tre tipi di colazioni differenti: una ciotola di cereali con latte, un sandwich al burro di arachidi e una barretta proteica. Dai dati ottenuti i picchi glicemici registrati sono risultati paragonabili a quelli delle persone diabetiche. In particolare l’80% dei soggetti ha registrato un aumento considerevole della glicemia dopo aver mangiato cereali e latte.

<<Abbiamo visto che ci sono molte persone che hanno picchi di livelli di glucosio e non lo sanno nemmeno>>, confermano i ricercatori evidenziando la pericolosità di una malattia come il diabete.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Plos Biology, conferma che neanche una colazione ritenuta comunemente più sana come latte e cereali può essere esente da alcune conseguenze di salute. Il consiglio della scienza, quindi, è quello di monitorare costantemente i valori glicemici per individuare dei cibi più in linea con la propria predisposizione genetica.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 2 agosto 2018 da:

Teresa Trillo è nata a Trieste il 23 agosto 1988. Dopo la maturità classica ha conseguito un Diploma di Laurea in Scienze Biologiche presso l’Università Statale di Milano. Nel 2011 è Dottore di Ricerca in Patologia Umana presso l’Università Sapienza di Roma. Nel 2016 si iscrive alla Scuola di Specializzazione in Biologia Umana e Genetica Medica presso l’ateneo romano. Dal 2018 collabora all’attività editoriale del portale.