Aumentare la fertilità con una dieta ricca di proteine

Secondo una recente ricerca australiana le proteine potrebbero risultare un valido aiuto per tutte quelle donne che, nonostante i numerosi sforzi ed il massimo impegno, non riescono ad avere figli. La fertilità nelle donne, d’altronde, è una tematica molto delicata che coinvolge numerosi fattori e variabili (genetiche e non) e che si conclude, in alcuni casi, con esiti negativi e con la necessità di interventi di fecondazione assistita.

Lo studio condotto presso l’Università di Sydney, però, potrebbe aprire una nuova strada verso dei rimedi meno invasivi e figurare un’alternativa valida a poter migliorare l’indice di fecondità nelle donne. La ricerca pubblicata sulla rivista PNAS ha osservato il comportamento riproduttivo nei mammiferi analizzando la relazione esistente tra capacità di riproduzione, longevità dell’animale e micronutrienti alimentari. Una sperimentazione condotta in laboratorio ha effettivamente evidenziato come una dieta con un maggior numero di proteine e minori carboidrati può favorire la fertilità femminile e, di contro, come un’alimentazione con meno proteine ed un maggior numero di carboidrati può, invece, preservare lo stato di salute e l’invecchiamento del soggetto. La conferma scientifica arriva dall’analisi di più di 800 topi in laboratorio ai quali sono state somministrate 25 tipologie differenti di dieta alternando, nelle diverse terapie alimentari esaminate, l’inserimento di cibo proteici e carboidrati. Le conclusioni dello studio confermano, comunque, un miglioramento della capacità riproduttiva nelle cavie coinvolte senza l’ausilio di alcun intervento medico o chirurgico.

  • Ricerca di: Università di Sydney
  • Pubblicata su: Pnas
  • Conclusione: Una dieta con un maggior numero di proteine e meno carboidrati può migliorare la fertilità femminile
Leggi la ricerca  Possiamo mangiare i cibi anche dopo la scadenza?