Qual è l’ora giusta per dimagrire a tavola?

Lotta aperta all’obesità, quindi, soprattutto in un momento in cui, per il gran caldo e la stagione estiva imminente, bisogna mostrarsi meno vestiti del solito.

In spiaggia, al mare, in città, se qualche chilo di troppo ci può infastidire impariamo a seguire qualche piccolo consiglio per migliorare la nostra forma fisica. Abitudini di vita salutari come pasti leggeri ed esercizio fisico sono senza dubbio ai primi posti di una dieta corretta e funzionale per il nostro organismo, ma anche alcuni suggerimenti che provengono da studi di ricerca recenti possono ritornare utili per mantenere un comportamento attento alla linea.

Secondo una ricerca scientifica condotta dall’Università della California e pubblicata sulla rivista Journal of Human Nutrition and Dietetics, una delle cause principali che determina i problemi di obesità nelle persone risiede nelle sregolate abitudini di vita di ciascuno (condizionate da orari di lavoro impossibili e ritmi stressanti), che, stravolgendo il giusto apporto calorico giornaliero, definiscono degli scompensi di alimentazione.

Leggi la ricerca  Mangiare davanti alla tv ti farà ingrassare!

Lo studio condotto su più di 200 partecipanti ha analizzato le abitudini alimentari dei lavoratori scandite da orari irregolari, pranzi inconsistenti e frenetici, e che costringono ognuno a spostare l’attenzione verso l’unico vero pasto della giornata, la cena. Secondo i ricercatori uno dei problemi legati all’aumento di peso risiede proprio nella conferma che un numero maggiore di calorie viene assunto durante le ore serali.

Il rischio di divenire obeso, infatti, tende a raddoppiare al confronto di chi, invece, preferisce, o può permettersi, un pranzo più completo ed una cena meno abbondante. La spiegazione dei ricercatori, d’altronde, è più che condivisibile ed è legata alle modalità di funzionamento del nostro metabolismo che tende ad accellerare nelle prime ore del giorno per poi andare a rallentare dal pomeriggio verso sera.