L’aiuto per la nostra dieta arriva da un fungo

Può un fungo essere un condimento eccezionale per i piatti della nostra cucina e, allo stesso tempo, aiutarci a mantenere una forma impeccabile? Secondo i dati ottenuti da un recente studio scientifico condotto presso la Chang Gung University di Taiwan sembrerebbe proprio di si.

Il fungo dalle proprietà anti-obesità è il Ganoderma lucidum, un tipo di fungo già utilizzato nella medicina cinese per i suoi decantati effetti sulla longevità. Il Reishi, chiamato anche così, in realtà per la sua forma e composizione non risulta essere immediatamente commestibile e viene utilizzato, dopo procedura di essiccazione, in polvere per la preparazione di infusi e decotti. Il fungo è stato testato in laboratorio su alcuni roditori soggetti ad un’alimentazione ricca di grassi. Al termine della sperimentazione i ricercatori hanno verificato come i topi ai quali era stato somministrato il Ganoderma lucidum presentavano un peso inferiore rispetto a quello del gruppo di controllo seppur a parità di alimentazione. Secondo la ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communications il fungo Ganoderma lucidum avrebbe, quindi, le proprietà di rallentare l’aumento di peso andando a modificare i batteri dell’intestino.

  • Ricerca di: Chang Gung University 
  • Pubblicata su: Nature Communications
  • Conclusione: Il fungo Ganoderma lucidum modificando i batteri dell’intestino favorirebbe la perdita di peso

Post Correlati

Articolo pubblicato il 25 giugno 2015 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.