Le nostre scelte a tavola sono condizionate dalla saliva!

broccoli

Ognuno di noi sa qual è il proprio piatto preferito e tutti siamo consapevoli di cosa ci piace o non ci piace mangiare.

Le nostre scelte alimentari sono condizionate, per lo più, dalle nostre abitudini alimentari, così come anche dalle esperienze di vita. Essere educati, ad esempio, a mangiare frutta e verdura sin da piccoli, determinerà la possibilità di continuare a mangiare in maniera sana anche da adulti, viceversa, consumare grassi e dolci fin dalla tenera età andrà a condizionare molto probabilmente anche le nostre abitudini future in cucina.

Secondo gli esperti, però, esisterebbe una nuova variabile che può influire sulle nostre decisioni in tema alimentare: la saliva.

Per i ricercatori, infatti, la saliva, e in particolare le proteine che essa contiene, sono in grado di modificare i nostri gusti e orientare le nostre scelta a tavola.

Secondo uno studio condotto dalla Purdue University la composizione della nostra saliva modifica il gusto percepito degli alimenti facendoci percepire il sapore del cibo ingerito.

Gli scienziati hanno richiesto ai partecipanti allo studio di bere del latte di mandorla con cioccolato 3 volte al giorno per una settimana, fornendo poi un parere sul gusto percepito. Dallo studio è emerso che la composizione della saliva dei soggetti cambiava di volta in volta fornendo una percezione diversa del sapore: in particolare più aumentavano le proteine e più diminuiva la sensazione di amarezza. Come spiegano i ricercatori: <<Abbiamo dedotto che l’organismo si adatti nel ridurre le sensazioni negative al palato e la saliva è in grado di modificare il sapore. Una catena di eventi che influisce poi sulle scelte alimentari>>.

La scoperta realizzata può risultare fondamentale perchè potrebbe aiutare a far modificare le abitudini alimentari scorrette degli individui: cambiando l’espressione delle proteine della saliva si potrebbe, infatti, rendere più appetibili dei cibi amari ma essenziali per la salute del nostro organismo, come ad esempio i broccoli.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 22 agosto 2018 da un nostro autore

Stefania Via è nata a Roma il 22 giugno 1999. Dopo gli studi classici è attualmente iscritta al corso di laurea magistrale in Biotecnologie Mediche dell’Università Sapienza di Roma. Appassionata di scienza e serie tv, gestisce in autonomia il piano editoriale dei profili social del blog.