Mangiare pesce per andare bene a scuola

Non dimenticate mai il pesce nell’alimentazione dei vostri figli: è questo il consiglio degli esperti per favorire la salute dei più piccoli.

Una ricerca scientifica condotta dalla Oxford University e pubblicata sulla rivista Plos One ha dimostrato come gli omega 3, ovvero gli acidi grassi indispensabili a garantire il corretto funzionamento del nostro organismo, possono influenzare in maniera positiva le capacità cognitive dei più piccoli.

Nello specifico, un più alto livello di omega-3 nel sangue corrisponde ad un incremento nelle capacità di memorizzazione e nelle capacità di lettura.

Lo studio di Alex Richardson e Paul Montgomery ha analizzato il rendimento scolastico di circa 500 bambini tra i 7 e i 9 anni, in correlazione, anche, alla quantità di pesce presente nell’alimentazione di ciascuno.

L’analisi ha dimostrato come i bambini con alti livelli di omega 3, derivanti quindi da un’alimentazione a base di pesce, hanno migliori capacità cognitive, di apprendimento e memoria.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 21 settembre 2013 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.