Mangiare sano dopo l’infarto per salvarsi la vita

Una dieta sana ed equilibrata può davvero salvarti la vita, sopratutto se in precedenza sei stato colpito da infarto. Riuscire a cambiare le proprie (cattive) abitudini a tavola ridurrebbe di circa un terzo il rischio di morire. Questa è la conclusione della ricerca scientifica condotta alla Harvard School of Public Health e pubblicata sulla rivista Jama Internal Medicine.

4 mila persone sono state monitorate per le proprie abitudini alimentari nella fase post-infarto andando ad assegnare a ciascuno un punteggio di qualità sulla base della tipologia di alimentazione sostenuta. Dall’analisi dei ricercatori è emerso che le persone che successivamente all’infarto hanno proseguito con una dieta non sana hanno registrato nuovamente gravi problemi di salute (con oltre mille decessi sul totale del campione), mentre coloro che hanno optato per un’alimentazione finalmente più equilibrata hanno ridotto quel rischio del 30/40%.

  • Ricerca di: Harvard School of Public Health
  • Pubblicata su: Jama Internal Medicine
  • Conclusione: L’importanza di un’alimentazione sana per salvarsi la vita dopo un infarto