I cani sono meno intelligenti di quello che crediamo!

cani intelligenti

Iniziamo col dire che in quanto super appassionati dei nostri cari amici a 4 zampe, vogliamo mantenere le distanze da questa ricerca e auspichiamo ulteriori approfondimenti.

Detto questo, però, la scienza sembra aver fatto dietrofront: dopo numerosi studi che tentavano di dimostrare le loro capacità, una nuova ricerca scientifica condotta presso l’Università di Exeter nel Regno Unito parla di abilità cognitive nei cani del tutto sovrastimate.

Secondo i ricercatori, quindi, siamo a noi a credere che i cani siano più intelligenti di quello che effettivamente sono, quando in realtà le loro performance intellettive possono essere paragonate a quelle di altri animali come gatti o cavalli.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Learning & Behavior, ha esaminato oltre 300 articoli scientifici sull’intelligenza dei cani concludendo che ci troviamo di fronte ad un caso di sovra-interpretazione: siamo noi ad attribuire ai cani un’intelligenza che non appartiene alla specie e che nel nostro immaginario supera di gran lunga quella reale.

<<Durante il nostro lavoro ci è sembrato che molti studi di ricerca sulla cognizione dei cani mirassero a dimostrare quanto sono intelligenti questi animali>>, hanno confermato gli esperti evidenziando un particolare condizionamento dei risultati dovuto probabilmente alla nostra affezione verso i nostri compagni pelosi.

Paragonando, infatti, tre gruppi di animali differenti (domestici, cacciatori e carnivori), la cognizione del cane non risulta maggiore o particolarmente al di sopra della media degli altri.

Da qui anche un suggerimento di cui tener conto da parte dei ricercatori inglesi: <<Non stiamo facendo un favore ai nostri amici a quattro zampe aspettandoci troppo: i cani sono cani, e dobbiamo tenere conto dei loro bisogni e capacità quando consideriamo come li trattiamo>>. Senza alcuna aspettativa particolare, quindi, non ci sarebbe delusione, nè senso di frustrazione per il cane o per il suo padrone.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 5 ottobre 2018 da:

Teresa Trillo è nata a Trieste il 23 agosto 1988. Dopo la maturità classica ha conseguito un Diploma di Laurea in Scienze Biologiche presso l’Università Statale di Milano. Nel 2011 è Dottore di Ricerca in Patologia Umana presso l’Università Sapienza di Roma. Attualmente è iscritta alla Scuola di Specializzazione in Biologia Umana e Genetica Medica presso l’ateneo romano.