Individuato un rimedio efficace contro le zanzare?

L’estate è sinonimo di divertimento, relax, per molti di riposo. Quando pensiamo all’estate pensiamo a spiagge accoglienti, a mare cristallini, a bibite fredde e gelati, a corpi in mostra, alle risa dei bambini. Ma quando pensiamo all’estate, pensiamo anche al caldo afoso, alle notti insonni, al ronzio delle zanzare e alla noia delle punture.

Lo sappiamo da tempo: nonostante i nostri puntuali accorgimenti e i numerosi rimedi naturali, la scienza conferma che le zanzare avranno sempre la meglio sulle nostre “barriere protettive” andandoci a colpire proprio quando ci sentiamo più al sicuro.

E forse un rimedio efficace nella lotta alle zanzare è stato individuato: la scoperta scientifica è frutto di uno studio singolare condotto dall’Università svedese di Scienza dell’Agricoltura ed i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Malaria Journal.

Qual è il presupposto di ricerca che ha condotto gli scienziati ad approfondire le loro tesi? Tutti (o quasi) gli esseri viventi sono costretti a soffrire il fastidio delle zanzare: vengono punti gli uomini così come anche gli animali. Alcuni animali, però, sembrano essere immuni all’interesse delle zanzare che, per un motivo o per un altro, non li considerano delle prede appetibili. Le galline, ad esempio, non vengono mai interessate dalle punture ed è proprio questa loro condizione di privilegio ad aver attirato la curiosità degli studiosi.

Leggi la ricerca  Perchè una leccata del vostro cane o gatto può essere pericolosa?

Come mai le galline sono dispensate dalla lotta alle zanzare? I ricercatori hanno tentato un esperimento coinvolgendo 6700 persone rinchiuse nelle loro rispettive camere da letto. In alcune delle stanze gli studiosi hanno introdotto delle gabbie con delle galline, verificando, al termine dello studio, che nelle stanze dov’era presente l’animale il numero di insetti risultava decisamente inferiore.

La tesi dei ricercatori è, quindi, che gli animali da cortile sono in grado di produrre degli odori repellenti per gli insetti che evitano, così, il presidio della zona. Un secondo esperimento, condotto questa volta in alcuni villaggi africani, ha dimostrato che nelle stanze con una presenza di pollame la riduzione delle zanzare è di circa il 90/95% rispetto alla media.

Sono gli odori emessi dalle galline a tenere lontani gli insetti confermando una solidità protettiva nei confronti degli attacchi delle zanzare. Il problema, forse, a questo punto, è capire quanto valga per noi la pena dormire tutta la notte accanto ad una gallina piuttosto che provare a proteggerci con spray-antipunture e rimedi della nonna.