Perchè non puoi resistere allo sguardo del tuo cane?

Avete presente quella scena in cui il vostro cane, magari dopo averne combinata una delle sue, vi guarda dritto negli occhi con uno sguardo ricco di amore e di dolcezza? A quello stesso sguardo i primi a non poter resistere siete proprio voi e, di solito, l’arrabbiatura del momento si trasforma, in un attimo, in un piccolissimo rimprovero.

Secondo un team di ricercatori dell’Azabu University esisterebbe una spiegazione scientifica per questo fenomeno che svelerebbe anche, in parte, il perchè il cane riesce ad imitare dei comportamenti tipicamente umani. La ricerca scientifica coordinata dal biologo Miho Nagasawa e pubblicata sulla rivista Science ha approfondito il legame uomo-cane osservando il comportamento degli animali con i propri padroni e segnalando le differenti interazioni evidenziate durante la sperimentazione. Alla ricerca hanno partecipato ben 30 cani ed altrettanti padroni sottoposti, inoltre, all’analisi dei livelli di ossitocina presenti nelle urine. Dai risultati ottenuti è emerso che un contatto visivo più prolungato tra il padrone ed il suo animale equivale ad una presenza maggiore di ossitocina al cervello. Ricordiamo, l’ossitocina, o anche detto ormone dell’amore, favorisce l’instaurarsi delle relazioni sentimentali e lo sviluppo dell’istinto genitoriale ed è fortemente correlato alla formazione di legami emotivi. Al pari della relazione uomo-donna o madre-figlio, quindi, l’ossitocina indotta dallo scambio di sguardi tra cane e padrone determina un legame affettivo molto più forte generando un effetto a catena (contatto visivo-legame affettivo) potenzialmente inarrestabile.

  • Ricerca di: Azabu University
  • Pubblicata su: Science
  • Conclusione: Il legame cane-padrone è favorito dal rilascio di ossitocina collegato al contatto visivo