Come ti riconosco i bugiardi!

Altro che i costi dello spionaggio per realizzare macchine e sieri della verità, noi tutti saremo già dotati di un sistema in grado di riconoscere i falsi e bugiardi e quel detector infallibile della verità risiederebbe nel nostro cervello.

Secondo una ricerca scienfitica dell’Università della Bicocca di Milano il nostro cervello, infatti, è una macchina della verità incredibilmente efficiente in grado di individuare in un terzo di secondo (330 millisecondi) una bugia, o comunque una possibilità di bugia. Lo studio pubblicato sulla rivista americana PLOS ONE è stato condotto su trenta ragazzi invitati ad osservare 280 fotografie di 8 attori teatrali che mimavano dei differenti stati d’animo. Durante la visione delle foto gli studenti sono stati monitorati mediante tomografia elettromagnetica a bassa risoluzione in grado di analizzare l’attività cerebrale interessata dal test. I ricercatori hanno verificato che la parte del cervello più condizionata dall’esperimento era la corteccia orbito-frontale ventromediale, un’area del cervello nella quale l’individuo elabora i segnali del corpo che riceve, confronta l’esperienza del momento con quella del passato o dei suoi ricordi, ed interpreta, volta per volta, uno scostamento di valore o un’incongruenza come una possibile bugia o falsità.

  • Ricerca di: Università della Bicocca di Milano
  • Pubblicata su: PLOS ONE
  • Conclusione: Il cervello interpreta il linguaggio del corpo in 330 millisecondi
Leggi la ricerca  Giocare a tombola fa bene al cervello!