Contr’ordine: i maschi preferiscono il cervello delle donne al loro sedere

Ed in fondo non c’è proprio nulla di cui sorprendersi e chi crede il contrario è soltanto un maldicente: gli uomini sono attratti dal cervello delle donne piuttosto che dai loro seni, dalle loro gambe o dal loro sedere.

Una smentita scientifica quella che arriva dai ricercatori dall’Università di Cambridge guidati dal dottor David Bainbridge, biologo evoluzionista, secondo i quali ogni uomo quando si ritroverà a scegliere il partner della vita, deciderà valutando innanzitutto qual è la sua intelligenza.

Sono questi i risultati ottenuti dalla somministrazione di alcuni sondaggi e test ad un campione di persone coinvolte dalla ricerca. La spiegazione di questo cambio “sorprendente” di rotta? La scelta di una donna intelligente con la quale costruire un futuro, e quindi una possibile famiglia, passa dalla necessità di ricercare anche una madre che sia responsabile ed attenta alla salute dei propri figli.

Bella si, ma prima di tutto intelligente, ecco come dovrà essere la nostra compagna di vita, nella speranza, inoltre, che i geni dell’intelligenza siano tramandati dai genitori ai figli.

In vena di sfatare altri miti, inoltre, lo studio scientifico conferma che un altro dato essenziale nella scelta del partner è la simmetria, in quanto sinonimo essenziale di bellezza. Non seni grandi, quindi, che difficilmente saranno simmetrici, nè gambe lunghe, ma seni dalle forme perfette e gambe dritte, ecco l’identikit della moglie e futura madre ricercata dall’uomo single.