Da donna ad uomo, ma a quale prezzo?

E forse una valutazione del genere non verrà proprio presa in considerazione se la persona interessata è già giunta alla scelta (estrema) del voler cambiar sesso.

Donne che scelgono di diventare uomini, una scelta il più delle volte sofferta e dolorosa. Sono numerose le motivazioni che portano ad un cambiamento così radicale e che comporta, come ovvio, diverse conseguenze sia su un piano fisico e mentale che per tutto ciò che concerne abitudini, stili e costumi di vita.

Uno studio scientifico dell’Università di Vienna e pubblicato dalla rivista Telegraph ha individuato un singolare “effetto collaterale” per le donne che decidono per un cambio di sessualità. Se una delle principali abilità delle donne è proprio quella di riuscire a fare più cose contemporaneamente, il passaggio ad una nuova dimensione sessuale comporterebbe la perdita dell’abilità “multitasking”.

Leggi la ricerca  Lavorare su turni fa male al cervello

Dalla ricerca condotta si è evidenziato come l’esposizione delle donne al testosterone comporta la riduzione di quell’area del cervello appunto responsabile di questa capacità propriamente femminile. Il professor Rupert Lanzenberger, tra i responsabili dello studio, ha così confermato le numerose differenze esistenti fra il cervello maschile e quello femminile e come queste diversità siano anche “sostanzialmente attribuibili agli effetti degli ormoni sessuali”.