Da donna ad uomo, ma a quale prezzo?

E forse una valutazione del genere non verrà proprio presa in considerazione se la persona interessata è già giunta alla scelta (estrema) del voler cambiar sesso.

Donne che scelgono di diventare uomini, una scelta il più delle volte sofferta e dolorosa. Sono numerose le motivazioni che portano ad un cambiamento così radicale e che comporta, come ovvio, diverse conseguenze sia su un piano fisico e mentale che per tutto ciò che concerne abitudini, stili e costumi di vita.

Uno studio scientifico dell’Università di Vienna e pubblicato dalla rivista Telegraph ha individuato un singolare “effetto collaterale” per le donne che decidono per un cambio di sessualità. Se una delle principali abilità delle donne è proprio quella di riuscire a fare più cose contemporaneamente, il passaggio ad una nuova dimensione sessuale comporterebbe la perdita dell’abilità “multitasking”.

Dalla ricerca condotta si è evidenziato come l’esposizione delle donne al testosterone comporta la riduzione di quell’area del cervello appunto responsabile di questa capacità propriamente femminile. Il professor Rupert Lanzenberger, tra i responsabili dello studio, ha così confermato le numerose differenze esistenti fra il cervello maschile e quello femminile e come queste diversità siano anche “sostanzialmente attribuibili agli effetti degli ormoni sessuali”.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 1 settembre 2015 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.