La nocicettina a difesa naturale dello stress

Sempre più persone ansiose, persone stressate dal lavoro o dalla routine quotidiana e per i quali gli effetti indotti dallo stato cronico di stress si ripercuotono sulle normali funzionalità dell’organismo.

Secondo i ricercatori dello Scripps Research Institute e dell’Università di Camerino in Italia, però, esisterebbe un meccanismo naturale per poter ridurre i nostri stati d’ansia. La ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Neuroscience ha analizzato il sistema nocicettina del cervello come determinante nelle terapie contro i disturbi dell’ansia e di altre condizioni associate allo stress. La nocicettina, quindi, sarebbe un meccanismo naturale antistress che si trova nel nostro cervello, nella regione centrale dell’amigdala, area che controlla le risposte emozionali di base; la nocicettina, come una sorta di calmante naturale, va a ridurre e prevenire gli effetti di tutti i nostri comportamenti ansiosi attraverso un’azione inibitoria dell’impatto dello stress sul cervello. La riprova degli scienziati al momento viene dalla sperimentazione su topi risultati “stressati” che hanno ridotto in maniera significativa i loro comportamenti ansiosi.

  • Ricerca di: Scripps Research Institute, Università di Camerino
  • Pubblicata su: Journal of Neuroscience
  • Conclusione: Il sistema nocicettina è un meccanismo naturale del cervello per gestire gli stati ansiosi

Post Correlati

Articolo pubblicato il 14 gennaio 2014 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.