aerobica

Lo sport aerobico potenzia cervello e memoria!

Fare sport fa bene alla salute del nostro organismo ma, come detto più volte, bisognerebbe farlo nella misura più adatta e senza esagerare.

Praticare alcuni tipi di sport, inoltre, aiuta a favorire la crescita delle nostre capacità naturali andando a contrastare l’avanzare dell’invecchiamento.

La memoria, innanzitutto, lo sport è in grado di incrementare le nostre capacità di memoria aumentando le potenzialità mnemoniche. Non tutti gli sport in egual misura, però, ma in particolar modo gli sport aerobici, ovvero tutte quelle attività fisiche previste per lunga durata ma con una bassa intensità. E ci viene da pensare, ad esempio, al jogging, al ciclismo, al nuoto non agonistico, allo sci di fondo, all’utilizzo della cyclette o del tapis roulant: tutti questi esercizi possono essere praticati a livello amatoriale e senza particolari sforzi o limiti.

Secondo uno studio realizzato presso la Western Sydney University e pubblicato sulla rivista Neuroimage queste tipologie di sport possono favorire la plasticità del cervello, ovvero la sua capacità di svilupparsi ulteriormente anche in età avanzata.

La ricerca ha preso in esame le conclusioni di alcuni studi condotti in precedenza per dimostrare che la pratica sportiva aerobica contrasta il naturale restringersi del cervello che è stimato in circa un 5% in meno ogni dieci anni oltrepassata la soglia dei 40 anni.

Durante le fasi di invecchiamento, infatti, il nostro cervello tende a ridurre le proprie dimensioni con una conseguente perdita delle funzioni cerebrali. Praticare con regolarità sport aerobici, quindi, contrasta questo processo consentendoci di potenziare la memoria ed alimentando le nostre capacità cognitive.