Contrordine: ci sono più neuroni in un cervello piccolo!

Quante volte abbiamo associato l’idea del considerare un “cervello piccolo” come sinonimo della stupidità o comunque della poca intelligenza di qualcuno. Niente di più falso però: è proprio la ricerca scientifica che ci aiuta a sfatare questo mito comune dimostrando, al contrario, che un cervello più piccolo del normale in realtà contiene un numero superiori di neuroni e connessioni cerebrali.

I ricercatori della della Vanderbilt University di Nashville nel Tennessee, per arrivare a questa tesi, hanno analizzato la struttura cerebrale di alcune varietà di uccelli confermando alla fine che: “Gli uccelli, specialmente quelli canterini e i pappagalli, hanno un gran numero di neuroni nella parte del loro cervello che corrisponde alla corteccia cerebrale che è legata a funzioni cognitive come la programmazione futura”.

Leggi la ricerca  Guidare troppo ci rende meno intelligenti!

Secondo lo studio condotto, gli uccelli possono svolgere compiti molto complessi perchè nell’area del cervello associata proprio all’intelligenza, ovvero il proencefalo, sono presenti molti più neuroni di quanto la dimensione del cervello possa far prevedere; un numero superiore sia a quello dei mammiferi che a quello di alcune specie di primati con la medesima massa cerebrale.

“Avere il cervello di una gallina”, quindi, secondo gli studiosi, non dovrebbe essere considerato più un insulto, ma al contrario un vero e proprio complimento!