Gli scienziati hanno scoperto il neurone Jennifer Aniston…

jennifer aniston

Cosa hanno in comune la meravigliosa attrice statunitense Jennifer Aniston e le scoperte della scienza? Secondo alcuni scienziati la splendida regista e produttrice americana sarebbe in grado di sollecitare oltre al nostro sguardo e il battito del nostro cuore, anche il funzionamento del nostro cervello.

Si, ma in che modo? Uno studio molto singolare ha verificato l’esistenza di un singolo neurone che risponde ad un input dell’attrice.

Una ricerca realizzata su pazienti affetti da epilessia ha evidenziato una risposta cerebrale alla sola visione di un’immagine della Aniston. Un singolo neurone veniva attivato alla vista delle foto dell’attrice e, cosa davvero incredibile, solo con le sue immagini. Nessun’altro input, confermano i ricercatori, determinava lo stesso comportamento nel cervello dei soggetti coinvolti.

La riprova è stata fatta con altre celebrità del calibro della Aniston, come Pamela Anderson o Julia Robert; un’altra prova è stata fatta anche mostrando ai partecipanti foto di animali o di edifici famosi come la Torre Eiffel, ma in nessun altro caso il “neurone Jennifer Aniston” si è illuminato.

Perchè? Gli scienziati non conoscono ancora la motivazione di questa singolare attivazione neuronale. Un’ipotesi degli studiosi potrebbe essere legata ad un insieme di fattori che determinano questa risposta del cervello.

Quali sono questi fattori? L’essere famosa, l’avere un particolare colore di occhi e capelli: l’insieme di tutti questi elementi, secondo la scienza, potrebbe determinare l’illuminazione del neurone Aniston.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 15 maggio 2018 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.