dimagrire

Sei sempre a dieta ma non riesci a dimagrire? Ecco di chi è la colpa!

Mettersi a dieta rappresenta sempre una scelta di sacrificio, soprattutto per chi è amante della buona cucina. A ridosso delle vacanze estive, però, si inizia a temere per i chili di troppo e si cerca di correre ai ripari modificando le abitudini alimentari o iniziando a fare un pò di attività sportiva.

Molte volte, però, nonostante la buona volontà ed una dieta ferrea i risultati attesi di dimagrimento non si riescono a raggiungere. Come mai? Secondo uno studio dell’Universita’ di Cambridge, condotto sui topi e pubblicato sulla rivista eLife, il problema è nel nostro cervello e nella scelta di comportamento delle cellule cerebrali.

Può capitare, infatti, di non riuscire a perdere peso perchè il nostro organismo, in base alle indicazioni ricevute dal cervello, decide di bruciare meno grassi.

Leggi la ricerca  Il perchè dell'insonnia

I ricercatori hanno individuato in una regione del cervello i neuroni della fame (Agrp) che, se attivati inducono la fame e ci chiedono di mangiare, ma di fronte alla mancanza di risorse per l’organismo agiscono per poter risparmiare energia limitando il numero di calorie che bruciamo e quindi la perdita di peso. Secondo gli esperti, inoltre, questi neuroni sono in grado di controllare il totale delle calorie che abbiamo consumato e decidere come comportarsi in merito al dispendio energetico.

Il consiglio degli scienziati, quindi, per chi vuole perdere qualche chilo di troppo prima dell’estate, è quello di prevedere una dieta moderata e pianificata nel tempo, un diario nutrizionale in grado di “istruire” i neuroni sulle nuove abitudini alimentari senza eccessivi stravolgimenti da un giorno all’altro.