I rischi di salute dell’essere magri ma con la pancia

E’ più rischioso per la vostra salute essere del tutto obesi oppure possedere una corporatura magra ma con un girovita non in perfetta forma?

Secondo uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine, l’essere sovrappeso comporta un minor rischio di incorrere in gravi malattie dell’avere la pancia con un corpo magro. Attacchi cardiaci, ictus, diabete, sono solo alcune delle conseguenze che sono state evidenziate dai ricercatori nelle persone con l’addome grasso confermando, inoltre, un rischio di mortalità più elevato (quasi il doppio) rispetto ai soggetti obesi.

La ricerca ha analizzato i dati di oltre 15 mila persone parlando di morte prematura per i “finti magri”, secondo un’indice di rischio che colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini. Ma cos’è che determina la pericolosità dell’avere la pancia pur non essendo in sovrappeso? La pancia è fatta di un tipo di grasso che penetra in profondità nel nostro corpo ed avvolge gli organi vitali. Il grasso in eccesso viene trasformato in colesterolo che può arrivare al flusso sanguigno ed iniziare a posarsi lungo le arterie favorendo, così, il rischio di ictus o infarto.

Il consiglio degli esperti, quindi, è evitare l’accumulo del grasso sull’addome e, nel caso di vita sedentaria o particolarmente stressante, cercare di condurre una dieta alimentare sana, come quella mediterranea, ma soprattutto di prevedere tanto movimento: camminare per 50 minuti tre volte alla settimana o 30 minuti per sei giorni alla settimana potrebbe aiutare a ridurre il grasso in eccesso.