La prova costume crea più stress nei maschi che nelle donne!

I segnali che qualcosa sta effettivamente cambiando sono visibili a tutti: la cura che il maschio di oggi riserva al proprio corpo supera di gran lunga quella delle donne. Secondo alcune ricerche di mercato, inoltre, il consumo di prodotti di bellezza e di cure estetiche risulta maggiore per il target maschile, segno evidente di un decisivo cambio di rotta.

Non dobbiamo, quindi, meravigliarci del fatto che la prova costume, con l’avvicinarsi dell’estate, possa diventare un motivo di forte stress anche negli uomini.

Secondo un sondaggio effettuato dell’Eurodap, Associazione europea disturbi da attacchi di panico, e che ha coinvolto ben 900 persone, tra maschi e femmine, anche l’uomo sembra estremamente preoccupato della propria forma fisica e ne subisce il disagio con l’arrivo della stagione estiva. Alcuni dati rilevati dall’analisi condotta confermano che il 60% dei maschi non si ritiene soddisfatto della sua forma fisica, l’80% del campione maschile è preoccupato per l’arrivo dell’estate e il 70% confessa delle alterazioni di umore dovute alla propria condizione fisica. Per il campione femminile, invece, solo il 70% delle donne si è detta preoccupata per l’arrivo dell’estate e il 50% ha ammesso la possibilità di attacchi d’ansia provocati dal possibile giudizio degli altri una volta in spiaggia.

“Per le donne il livello di stress per l’arrivo dell’estate è presente nel 50% dei casi e sale al 70% negli uomini. Questo ci fa capire che gli uomini stanno spostando moltissimo l’attenzione sul loro aspetto esteriore”, commentano gli esperti che evidenziano come i ruoli uomo-donna definiti nel passato stiano cambiando radicalmente e come l’emancipazione femminile faccia da contrappunto alla perdita di attributi come “sicurezza e fermezza” associati, da sempre, alla figura maschile.