Mezz’ora di camminata al giorno può migliorare la nostra salute

E non parliamo di grandi sacrifici da dover compiere: per voler bene al nostro corpo e magari riuscire a buttare giù qualche chilo di troppo non servono ore ed ore trascorse a sudare in palestra, ma soltanto 30 minuti al giorno di passeggiata.

E’ quanto confermato dalla London School che ha analizzato un totale di 50.000 persone, nel periodo tra il 1999 e il 2012, cercando di individuare i benefici sull’organismo degli esercizi in palestra paragonandoli a quelli ottenuti da mezz’ora al giorno di camminata.

Secondo il professor Jim McKenna, dai dati della ricerca effettuata, si può confermare che “Non c’è alcun dubbio che esercizi continui e moderati diano risultati migliori di brevi e stressanti esercizi fisici”. Le attività motorie, pertanto, parebbero garantire ottimi benefici di salute soprattatto nelle persone della terza età riducendo il tasso di mortalità, il livello di pressione arteriosa ed anche il diabete di tipo 2.

L’accortezza, però, dovrebbe essere quella di mantenere un’adantura più veloce del normale, senza però cadere nell’errore della corsa. E’ in questo modo che si possono contrastare efficacemente alcune problematiche cardiache come infarti e cardiopatie.

Il consiglio, quindi, è quello di eseguire giornalmente facili esercizi di moderata attività fisica evitando di sovraccaricare l’organismo con movimenti stressanti per il fisico. Se proprio, però, non riusciamo a rinunciare alla nostra palestra quotidiana, allora, il consiglio degli esperti è quello di cercare, se possibile, di raggiungere il nostro centro d’allenamento a piedi.