Perchè i bambini non si stancano mai?

bambini che giocano

Quante volte alcuni genitori si saranno sentiti in preda alla disperazione vedendo il proprio figlio continuare a correre e saltare, dopo ore e ore di gioco, senza accusare alcun tipo di stanchezza?

Ma come è possibile che i bambini, a volte, sembrano non stancarsi mai mentre gli adulti dopo un pò di tempo a cercare di stargli dietro crollano? A queste domande hanno provato a dare una risposta i ricercatori francesi dell’Université Clermont Auvergne con uno studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Physiology.

Per cercare di giungere ad una spiegazione del perchè di questa carica di energia ininterrotta nei più piccoli, gli scienziati hanno richiesto a più gruppi di bambini e di adulti di svolgere attività sportiva in bici. I bambini coinvolti nella sperimentazione erano tutti nella fascia di età 8-12 anni mentre gli adulti presentavano una differente forma fisica e alcuni di loro, addirittura, erano degli atleti professionisti.

I ricercatori hanno valutato, per tutti i partecipanti, la risposta dell’organismo allo sforzo fisico andando a controllare la frequenza cardiaca, i livelli di ossigeno e la presenza di acido lattico, una causa dell’affaticamento muscolare.

In tutte le analisi condotte i bambini hanno evidenziato migliori prestazioni degli adulti (non atleti). Come confermano i ricercatori: <<Abbiamo scoperto che i bimbi usavano più del loro metabolismo aerobico e quindi erano meno stanchi durante le attività fisiche ad alta intensità. Hanno anche recuperato molto rapidamente come dimostrato dal recupero cardiaco e dalla capacità di rimuovere l’acido lattico nel sangue. Questo potrebbe spiegare perché sembrano avere la capacità di giocare molto tempo dopo che gli adulti si sono stancati>>.

La differenza di prestazione, quindi, è soprattutto legata al modo in cui un corpo produce energia: in un caso, quello aerobico come nei bambini, utilizza l’ossigeno dal sangue; in un altro, quello anaerobico, non utilizza ossigeno e produce l’acido lattico che è causa di stanchezza e affaticamento.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 26 aprile 2018 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.