A scuola di tango per il bene del nostro cuore

Non solo ballo, danza, passione, sentimento, il tango argentino sarebbe un vero e proprio toccasana per la salute del nostro cuore. E’ questa la conclusione a cui è giunto il responsabile del dipartimento per la prevenzione aterosclerosi del Centro Cardiologico Monzino di Milano, il professor Pablo Werba, non a caso argentino d’origine. “Il tango può anche aiutare chi ha bisogno di partecipare a programmi di riabilitazione cardiovascolare. Ballare il tango argentino è un esercizio fisico paragonabile, in termini di consumo di ossigeno e di calorie, al nuoto ricreativo, a una camminata a 3,5 km all’ora o a una lenta pedalata in bicicletta”.

Non solo promotore di salute cardiovascolare, il tango avrebbe anche funzioni riabilitative per il nostro apparato muscolo-scheletrico. Secondo una ricerca canadese condotta dalla dottoressa Patricia McKinley, infatti, ballare il tango argentino migliorerebbe la velocità dei movimenti e la stabilità del corpo e, soprattutto, aumenterebbe l’equilibrio nelle persone anziane.

  • Ricerca di: Pablo Werba
  • Pubblicata su: Non ancora pubblicata
  • Conclusione: Il tango argentino è un promotore della nostra salute cardiovascolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *