Il numero delle flessioni che riusciamo a fare è un indicatore della salute del nostro cuore!

flessioni

A volte basterebbe davvero poco per valutare lo stato di salute del nostro organismo.

Sappiamo tutti che l’abitudine dell’attività fisica o comunque la pratica quotidiana di uno sport (seppur leggero) è uno dei principali consigli per poter vivere in maniera più sana e a lungo.

Allo stesso modo è la nostra tenuta atletica a poter raccontare di potenziali rischi di salute, soprattutto se legati all’efficacia del nostro apparato cardiocircolatorio.

Qual è lo stato di salute del nostro cuore? Secondo gli scienziati basterebbe un semplicissimo esercizio fisico per poter rispondere a questa domanda!

Più di 40 flessioni da completare in un’unica sessione: è questo l’indicatore di salute per il nostro cuore.

La tesi degli esperti deriva da una ricerca condotta presso la Harvard T.H. Chan School of Public Health e pubblicata sulla rivista Jama Network Open. Per giungere a questa conclusione sono stati analizzati i dati di oltre 1.000 pompieri maschi in 10 anni di indagini. L’età media dei soggetti era di 39.6 anni e in media l’indice di massa corporea dei soggetti coinvolti era di 28.7.

Dai dati ottenuti si è evidenziato che chi riusciva a raggiungere il traguardo delle 40 flessioni presentava un rischio minore di problemi cardiaci rispetto a chi non riusciva a farne nemmeno 10 in una sessione. Come spiegano anche i ricercatori: <<Quanto emerso dimostra che la capacità di fare piegamenti potrebbe essere un metodo semplice e gratuito per aiutare a valutare il rischio di malattie cardiovascolari>>.

Gli scienziati, però, precisano che il campione utilizzato non permette una generalizzazione dell’esercizio e, pertanto, l’utilizzo dei piegamenti per definire lo stato di salute del nostro cuore non è applicabile a persone che non siano in quella determinata fascia d’età, che non siano particolarmente attive e soprattutto non in target donna.

Post Correlati

Post pubblicato il 19 Febbraio 2019 da: