Un matrimonio infelice può essere causa d’infarto per le donne

Una precedente ricerca scientifica già condivisa, aveva evidenziato come un matrimonio felice può rappresentare un vero toccasana per la salute del cuore in entrambi i partner; oggi, un matrimonio infelice, ne dà conferma la scienza, può essere, di contro, una causa determinante per l’insorgenza di malattie cardiache. E ad esserne maggiormente esposte, sostengono i ricercatori della Michigan State University, sarebbero maggiormente le donne, o le mogli appunto, che in misura maggiore rispetto all’uomo interiorizzano la “qualità” del proprio rapporto di coppia.

Lo studio finanziato dal National Institute of Aging e pubblicato sul Journal of Health and Social Behavior, ha analizzato la serenità coniugale di un campione di mille persone, di età compresa tra i 57 e gli 85 anni, che, dapprima, hanno risposto a dei test incentrati sulla valutazione di soddisfazione personale del proprio matrimonio e, successivamente, sono state sottoposte a degli esami accurati per valutare lo stato di salute del cuore e la presenza o meno di un qualche disturbo di tipo cardiocircolatorio. Dalla raccolate dei dati ottenuti arrivano le conclusioni del dottor Hui Liu, autore della ricerca, che confermano che rapporti coniugali soddisfacenti definiscono dei benefici importanti per la salute cardiovascolare e, viceversa, che un matrimonio infelice si lega ad episodi o comunque a problematiche cardiache nei soggetti coinvolti dalla relazione. Questa tendenza, come già detto, si riflette maggiormente nelle donne ed aumenta constantemente con l’avanzare dell’età delle mogli infelici.

  • Ricerca di: Michigan State University
  • Pubblicata su: Journal of Health and Social Behavior
  • Conclusione: L’infelicità in un matrimonio può essere causa determinante per l’insorgenza di malattie cardiache