Il botox il rimedio per gli attacchi d’asma

Chi non conosce il botox, il nome che l’industria del commercio ha dato ad una delle tossine più mortali conosciute e che utilizza il principio attivo del botulino o anche della tossina botulinica. Noi non siamo qui a riflettere sull’utilizzo positivo o meno del botox nella medecina estetica, sui rischi che ne conseguono o sui vantaggi che una persona può derivare dai trattamenti effettuati, quello che qui sottolineamo è la scoperta fatta dall’Istituto Monash Health di Melbourne che ha individuato nel botox un rimedio efficace contro gli attacchi d’asma.

Non solo imperfezioni della pelle, trattamenti anti-rughe o trattamenti anti-age, i ricercatori australiani hanno verificato come le infiltrazioni di botox su pazienti affetti da laringite o con frequenti attacchi d’asma possano generare dei risultati di salute sorprendenti. La ricerca ha utilizzato un broncoscopio come strumento per analizzare le corde vocali e procedere alle iniezioni nei pazienti; ad un mese circa di distanza i ricercatori hanno notato un notevole miglioramento nelle condizioni delle vie respiratorie ed una decrescita, nei soggetti, degli attacchi d’asma. La spiegazione scientifica del trattamento sperimentato è che il botox provoca la parziale paralisi del muscolo facendo rilassare la laringe e permettendo una più facile respirazione. Unico punto dolente? I ricercatori hanno notato nei pazienti coinvolti un abbassamento della voce come principale effetto collaterale del trattamento.

  • Ricerca di: Istituto Monash Health di Melbourne
  • Conclusione: Il botox aiuta a rilassare i muscoli della laringe e a facilitare la respirazione

Post Correlati

Articolo pubblicato il 31 marzo 2014 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.