In arrivo una pillola anti-fobia per scacciare le paure

Che vita sarebbe una vita senza paure? Molto presto, forse, le nostre paure saranno solo un semplice ricordo e potremo vivere “impavidamente” senza più nessun tipo di timore. Ma quali potrebbero essere le conseguenze di un simile atteggiamento al nostro approccio alla vita? E’ possibile davvero immaginare un’esistenza in cui non ci siano più reazioni naturali e vere come le fobie o le sensazioni di angoscia?

Secondo alcuni ricercatori tedeschi un farmaco specifico utilizzato per i pazienti malati di Parkinson sarebbe in grado di aiutare le persone a superare le proprie fobie. Attenzione, quindi, perchè qui parliamo solo di paura, stress o disturbi legati ad un qualche episodio traumatico nella vita di una persona, di un cattivo ricordo che ne condiziona l’innesco di meccanismi psicologici di ansia e paura. Al momento gli scienziati dell’University Medical Center Mainz hanno condotto esperimenti esclusivamente in laboratorio sui topi al fine di analizzare i processi di estinzione della paura ed il ristabilirsi del benessere psichico in un individuo. Il team di ricercatori, con a capo il dottor Raffael Kalisch, partono dall’assunto che se la paura è legata a vecchie associazioni mentali può sempre tornare e ritornare sotto nuove condizioni stressanti ed è per questo che per arrestare le fobie di una persona è necessario andare a modificare le associazioni negative presenti nella sua mente. E’ nella formazione dei ricordi e nei meccanismi di piacere o disagio, che vengono instaurati a livello neuronale, il punto dove intervenire gradualmente per riportare il benessere in un individuo. La L-Dopa o levodopa, una medicina utilizzata per trattare la malattia di Parkinson, potrebbe essere in grado di controllare il sistema che regola la paura. La L-Dopa viene presa dal cervello e trasformata in dopamina, che non solo può controllare i meccanismi di piacere ma influenza anche la formazione dei ricordi. E’ in questo modo che una persona, con un trattamento di L-Dopa, può creare dei ricordi positivi in grado di sostituire quelli presenti negativi. A questo scopo, il gruppo di ricerca andrà ad iniziare molto presto uno studio clinico su persone con fobia dei ragni, proprio per determinare i benefici reali della somministrazione di una pillola di levodopa per combattere una paura molto diffusa tra le persone.

  • Ricerca di: University Medical Center Mainz
  • Conclusione: Una terapia con L-Dopa servirà a cancellare i ricordi dolorosi che determinano le nostre paure