Lo zucchero ci aiuta a curare le ferite?

zucchero

Guarire le ferite solo con l’aiuto dello zucchero? Sembra del tutto assurdo ma i primi risultati scientifici confermano l’incredibilità della tesi.

Lo zucchero, oltre ad avere numerose controindicazioni per la nostra salute, ha anche dei poteri curativi in grado di far sanare le ferite molto più velocemente al pari di un qualsiasi antibiotico.

La ricerca condotta presso l’Università di Wolverhampton è portata avanti dal dottor Moses Murandu dopo alcuni suoi casi reali di sperimentazione. Tra le tante prove condivise dal dottore la storia di una donna con una brutta ferita ad una gamba curata proprio con lo zucchero. Il dottor Murandu sconsigliò l’operazione di amputazione dell’arto chiedendo alla donna di applicare sulla ferita per più volte al giorno dello zucchero. Risultato: la donna ha recuperato completamente l’uso della gamba senza subire alcuna tragica conseguenza.

Secondo il ricercatore originario dello Zimbabwe, lo zucchero sarebbe in grado di cacciar via dalle ferite l’acqua che determina l’accumulo dei batteri e la progressione della ferita. Grazie al rimedio più naturale di medicazioni di granuli di zucchero, quindi, è possibile far assorbire più velocemente la ferita rimuovendone l’umidità che è la causa della proliferazione dell’infezione.

Se confermata, ma soprattutto riconosciuta dalla comunità scientifica, la teoria curativa del dottor Murandu andrebbe a stravolgere del tutto la storia della medicina moderna. Poter sostituire i farmaci con semplice zucchero risolverebbe numerose problematiche di salute (alcune ferite non possono essere curate con gli antibiotici) ma soprattutto di costo per i pazienti.

Intanto il dottore porta avanti i suoi rimedi naturali in attesa di un riconoscimento ufficiale. Al momento i suoi studi coinvolgono un totale di 35 pazienti sui quali lo scienziato ha ottenuto dei risultati di cura sorprendenti: periodi di guarigione delle ferite molto più brevi e inibizioni di numerosi ceppi di batteri solo con l’utilizzo di concentrazioni elevate di zucchero.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 3 aprile 2018 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.