Fumo ed ansia vanno a braccetto

Se sei un fumatore o anche una fumatrice è probabile che tu possa andare incontro a manifestazioni di ansia o depressione, e se, invece, sei già una persona ansiosa, è forse meglio iniziare a pensare a smettere di fumare.

Perchè? Secondo alcuni ricercatori brasiliani il vizio del fumo e gli stati ansiosi sono strettamente correlati tra loro, secondo un’ipotesi che i fumatori, svolgendo minor attività fisica, risultano più facilmente soggetti ad attacchi d’ansia e depressione. Lo studio dell’Università di Londrina ha preso in esame il comportamento “sportivo” di più di 100 individui, fumatori e non, monitorandone le performance atletiche mediante un contapassi per 12 ore e 6 giorni. Dall’analisi dei dati raccolti i risultati hanno dimostrato che i fumatori, anche a causa di una non efficiente funzione polmonare, avevano camminato tanto di meno rispetto ai non fumatori. Al termine della ricerca, inoltre, ai partecipanti sono state richieste maggiori informazioni riguardo la propria vita ed il proprio stato di salute, ed i fumatori hanno risposto, per la maggior parte, di sentirsi tutti molto stanchi e meno motivati, rispetto ai non fumatori, a cambiare l’attuale stile di vita.

  • Ricerca di: Università di Londrina
  • Conclusione: Fumare aumenta gli stati d’ansia e di depressione

Post Correlati

Articolo pubblicato il 10 febbraio 2014 da un nostro autore

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. Dal 2014 è Dottore di Ricerca in Biologia e Medicina Sperimentale presso l’ateneo capitolino.