Il fumo fa male al feto: ci sono le prove!

Se vi dimostrate ancora sordi agli avvertimenti di medici o familiari sulla vostra abitudine di fumare in gravidanza e sulle conseguenze di salute che un simile comportamento può avere sullo sviluppo del bambino, ecco, forse, che i risultati presentati dai ricercatori dell’Università di Durham e Lancaster e pubblicati sulla rivista Acta Paediatrica potrebbero farvi cambiare idea.

Il fumo fa male al vostro bambino e ci sono adesso delle evidenze scientifiche in grado di confermare gli effetti nocivi sul feto più volte annunciati alle madri fumatrici in attesa.

Da uno studio condotto nel Regno Unito e che ha monitorato 20 mamme (con il vizio del fumo) durante il periodo di gravidanza, i ricercatori hanno evidenziato delle incongruenze sul feto riconoscibili grazie all’utilizzo di un sistema di ecografia in 4D.

Leggi la ricerca  Rischio schizofrenia per il bambino se la mamma fuma in gravidanza

Le scansioni realizzate negli intervalli di tempo di 24, 28, 32 e 36 settimane hanno confermato che i feti di madri fumatrici si toccano il viso molto più spesso, muovono di più la bocca ma, con l’avvicinarsi del parto, tendono a ridurre i movimenti, sintomo di un possibile ritardo nello sviluppo del sistema nervoso centrale.

Secondo la ricercatrice Nadja Reissland, lo studio condotto ha necessità di essere approfondito ulteriormente al fine di indagare i reali effetti del fumo di sigaretta sul bambino. Intanto, però, conferma la dottoressa, grazie alle moderne tecnologie è possibile vedere oggi ciò che prima era nascosto agli occhi dei medici facilitando, così, le ricerche scientifiche sul campo.