Si può morire anche con una sola sigaretta al giorno!

Questa recente scoperta scientifica potrebbe cambiare un pò le carte in tavola e far riconsiderare le vostre teorie. Piccola premessa: fumare fa male alla nostra salute, è un vizio da cercare di eliminare il prima possibile e non ci stancheremo mai di ricordarlo.

Accade molto spesso di incontrare delle persone che sostengono di non essere legati alla dipendenza da fumo perchè “consumano” poche sigarette al giorno e, pertanto, possono ritenersi esclusi da possibili conseguenze negative sulla propria salute.

Uno studio scientifico realizzato presso il National Cancer Institute, però, dimostra il contrario: fumare anche solo una sigaretta al giorno aumenta il rischio di mortalità del 64%.

Il principale effetto negativo sulla salute è l’insorgenza di cancro al polmone che si attesta in una misura 12 volte maggiore per chi fuma fino a 10 sigarette al giorno e 9 volte maggiore per chi fuma anche solo una sigaretta al giorno. Non è comunque solo il polmone ad essere colpito dai danni del fumo: fumare fino a 10 sigarette al giorno aumenta di 6 volte anche il rischio di decesso per malattie respiratorie e di una volta e mezzo quello per malattie cardiovascolari.

Per giungere a queste conclusioni, pubblicate poi sulla rivista JAMA Internal Medicine, la ricerca ha coinvolto circa 300.000 persone in età compresa tra 59 e 82 anni analizzando i dati di consumo di ciascun partecipante allo studio. Il parere dei ricercatori è che nessun fumatore può davvero sentirsi al sicuro da eventuali rischi di salute perchè <<non esistono livelli sotto i quali il tabacco non abbia effetti anche molto negativi sulla salute>>. Il consiglio come detto, e vale per i fumatori occasionali così come per quelli più appassionati, è quello di smettere di fumare il prima possibile.