I traumi vissuti da piccoli aiutano a fortificare da grandi

Eppure si è sempre dimostrato esattamente il contrario: traumi e stress nei bambini piccoli possono determinare molteplici disturbi e disagi di carattere psichiatrico da grandi. Nuovi studi, però, sembrano andare in controcorrente rispetto a quello che si è sempre sostenuto e condiviso: vivere traumi o avversità in età infantile può anche aiutare a renderci più forti da adulti.

La tesi è dei ricercatori del Max Planck Institute of Psychiatry di Monaco che hanno realizzato una serie di esperimenti in laboratorio per determinare, al momento sui topi, quali esperienze negative vissute potessero determinare dei problemi di comportamento in età adulta e quali, invece, potessero aiutare a migliorare il senso di adattamento alla vita. La conclusione dei test condotti dallo staff di Mathias Schmidt ha evidenziato che quando esiste una differenza nei comportamenti acquisiti è da attribuire, per buona parte, al patrimonio genetico di ciascuno: alcuni topi con determinati fattori genetici, infatti, si sono dimostrati maggiormenti adattativi di altri che, geneticamente meno predisposti, sono risultati invece più condizionabili da ansie e stress in fase adulta. Grazie alla ricerca condotta dagli scienziati, quindi, si sono riusciti ad individuare i differenti effetti a lungo termine causati dello stress sui diversi soggetti, confermando che molte delle risposte personali (positive o negative) a queste sollecitazioni vengono predeterminate a livello genetico.

  • Ricerca di: Max Planck Institute of Psychiatry
  • Conclusione: Le risposte comportamentali ai traumi vissuti da piccoli sono condizionate dal patrimonio genetico
Leggi la ricerca  Sei basso? Che importa, vivrai più a lungo!