Come ti combatto il dolore con il digiuno!

digiuno

Quanti di voi soffrono di dolore neuropatico, di fastidi nevrotici come possono esserlo il classico mal di schiena, il male alle gambe, le cervicalgie?

La maggior parte di queste problematiche (per lo più dolorose) non solo al momento trattate in modo efficace con i farmaci in uso. Non ci sono, infatti, ancora delle terapie analgesiche in grado di risolvere questi comuni problemi di salute e gli unici rimedi in atto riguardano l’utilizzo di farmaci antidepressivi, di farmaci anticonvulsionanti o similari.

E’ per questo che la scienza sta cercando nuove risposte di salute in grado di individuare un potenziale aiuto per ridurre il dolore cronico nei pazienti affetti dalle nevralgie.

Uno studio italiano pubblicato sulla rivista Faseb ha identificato un’efficacia analgesica del recettore HCAR2, dimostrando che può ridurre la percezione del dolore neuropatico.

La ricerca condotta su dei topi ha evidenziato un recettore HCAR2 che viene prodotto in maggiori quantità se in presenza di un digiuno prolungato o seguendo una dieta a bassissimo contenuto di zuccheri. Grazie a questo particolare recettore il dolore si riduce e il trattamento della neuropatia con i farmaci in uso migliora.

Lo studio, come detto, è stato realizzato solo su un modello animale e, si spera, potrà essere applicato su soggetti umani in un futuro prossimo. Secondo gli scienziati, comunque, la ricerca realizzata apre adesso una nuova strada sulle possibilità di trattamento del dolore neuropatico basata su un legame possibile tra la farmacologia e i regimi alimentari restrittivi come il digiuno.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 20 luglio 2018 da:

Paola Foglia è nata a Napoli l’11 luglio 1984. Dopo il diploma di maturità classica ha conseguito una laurea magistrale in Biologia Cellulare e Molecolare con votazione di 110/110 presso l’Università degli Studi di Tor Vergata (Roma). Nel 2016 ha conseguito l’abilitazione alla professione di Biologo. Dal 2018 collabora all’attività editoriale del portale.