La vitamina D può ridurre i tuoi attacchi di asma!

Se esistono numerose motivazioni o variabili che possono far aumentare la presenza degli attacchi di asma (gli allergeni, gli agenti infettivi, gli inquinanti atmosferici…), fortunatamente esistono anche dei rimedi che aiutano a ridurre la frequenza di un’attacco asmatico.

Secondo uno studio condotto dai ricercatori della Queen Mary University di Londra, ad esempio, utilizzare integratori di vitamina D può aiutare le persone a diminuire i rischi di un attacco ed evitare, quindi, tutte le possibile complicazioni o fastidi che ne derivano.

Come sappiamo, infatti, ad oggi non esiste una cura efficace in grado di far guarire dal problema dell’asma e, i soggetti che soffrono di questa particolare malattia infiammatoria delle vie aeree, solitamente trattano il proprio disturbo con farmaci che aiutano solo a gestirne i sintomi (come la mancanza di respiro, il dolore toracico o la tosse).

I ricercatori inglesi hanno analizzato alcuni precedenti studi realizzati sul tema (9 studi in totale) ipotizzando la presenza di un nesso scientifico tra l’utilizzo di integratori di vitamina D e la manifestazione degli eventi asmatici. In alcune ricerche analizzate, infatti, i partecipanti allo studio che venivano trattati con una somministrazione di vitamina D per via orale avevano ottenuto un miglioramento del livello di asma oltre che una riduzione del rischio di ricovero per attacchi considerati gravi.

Come confermano i ricercatori: <<Abbiamo scoperto che l’assunzione di un supplemento di vitamina D in aggiunta al trattamento standard dell’asma, ha ridotto significativamente il rischio di attacchi di asma gravi, senza causare effetti collaterali. Si tratta di un risultato entusiasmante, ma si richiede cautela>>. Non è, infatti, ancora del tutto chiaro agli scienziati se l’integrazione della vitamina D possa aiutare a ridurre il rischio di attacco di asma grave in ogni paziente, o soltanto per quelli in cui è presente un deficit della vitamina stessa.