I valori della glicemia come rischio possibile di Alzheimer

Uno studio per indicare quali sono i fattori di rischio che porterebbero una persona alla malattia degenerativa dell’Alzheimer. Secondo i recercatori della Georgetown University di Washington un campanello d’allarme è dato dall’alto livello di zuccheri che una persona ha nel sangue, e pertanto soggetti a rischio di Alzheimer sono persone che già convivono con la malattia del diabete o chi si ritrova in una condizione pre-diabetica.

L’alto livello di zuccheri nel sangue sarebbe, quindi, un fattore ricorrente nei pazienti con Alzheimer, il che porterebbe ad ipotizzare, secondo il dottor Turner a capo della ricerca americana, che gestendo nel tempo la tolleranza al glucosio si può sviluppare una terapia preventiva nei confronti dell’Alzheimer stesso.

  • Ricerca di: Georgetown University di Washington
  • Pubblicata su: Non ancora pubblicata
  • Conclusione: Un elevato livello glicemico nel sangue è indicativo di una predisposizione all’Alzheimer
Leggi la ricerca  Un geranio per fermare l'Hiv

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *