I valori della glicemia come rischio possibile di Alzheimer

Uno studio per indicare quali sono i fattori di rischio che porterebbero una persona alla malattia degenerativa dell’Alzheimer. Secondo i recercatori della Georgetown University di Washington un campanello d’allarme è dato dall’alto livello di zuccheri che una persona ha nel sangue, e pertanto soggetti a rischio di Alzheimer sono persone che già convivono con la malattia del diabete o chi si ritrova in una condizione pre-diabetica.

L’alto livello di zuccheri nel sangue sarebbe, quindi, un fattore ricorrente nei pazienti con Alzheimer, il che porterebbe ad ipotizzare, secondo il dottor Turner a capo della ricerca americana, che gestendo nel tempo la tolleranza al glucosio si può sviluppare una terapia preventiva nei confronti dell’Alzheimer stesso.

  • Ricerca di: Georgetown University di Washington
  • Pubblicata su: Non ancora pubblicata
  • Conclusione: Un elevato livello glicemico nel sangue è indicativo di una predisposizione all’Alzheimer

 

Post Correlati

Articolo pubblicato il 16 luglio 2013 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.