Il cellulare può provocare danni alla nostra memoria!

cellulare

Che l’utilizzo giornaliero dei cellulari non sia una buona consuetudine di salute, su quello siamo tutti d’accordo.

Ormai gli smartphone sono parte integrante della nostra vita e, soprattutto per i ragazzi, risultano essere una vera e propria compagnia dalla quale è sempre più difficile separarsi.

L’estate, inoltre, rappresenta uno dei momenti dell’anno in cui i cellulari vengono utilizzati con maggior continuità per poter rimanere in contatto con le persone alle quali si è fortemente legati. Proprio gli adolescenti, infatti, sono la fascia di persone a maggior rischio di salute per un uso improprio dei dispositivi mobile.

Secondo una ricerca condotta presso lo Swiss Tropical and Public Health Institute, in Svizzera, esiste una relazione tra l’utilizzo del cellulare e i danni provocati alla memoria.

Lo studio ha preso in considerazione un campione di adolescenti nella fascia d’età compresa tra i 12 e i 17 anni, esposti ai campi elettromagnetici emanati dai dispositivi di telefonia cellulare.

La ricerca ha dimostrato che l’uso degli smartphone ha un effetto negativo sulla memoria figurativa dei giovani, che è collocata nell’emisfero destro del cervello; e questo danno risulta maggiore per chi è abituato a parlare al telefono poggiando lo smartphone sulla parte destra della testa. Un danno marginale, invece, si produce se si usa lo smartphone per altre funzionalità, come la scrittura di messaggi di testo o fare delle ricerche su internet.

Il prossimo passo, adesso, sarà approfondire i risultati di ricerca andando a valutare l’influenza di altre variabili in gioco, come, appunto, l’età dei partecipanti allo studio. Il consiglio degli esperti, comunque, è quello di evitare di parlare per troppe ore al telefono, e soprattutto di utilizzare supporti audio-voce come cuffie o apparecchi bluetooth, per poter ridurre il tempo trascorso al contatto diretto con le onde elettromagnetiche emesse dal nostro cellulare .

Post Correlati

Articolo pubblicato il 30 Luglio 2018 da:

Paola Foglia è nata a Napoli l’11 luglio 1984. Dopo il diploma di maturità classica ha conseguito una laurea magistrale in Biologia Cellulare e Molecolare con votazione di 110/110 presso l’Università degli Studi di Tor Vergata (Roma). Nel 2016 ha conseguito l’abilitazione alla professione di Biologo. Dal 2018 collabora all’attività editoriale del portale.