La mamma ideale ha 30 anni!

Sappiamo tutti che con l’avanzare dell’età la maternità nelle donne diventa man mano più rischiosa. Secondo una ricerca scientifica condotta presso la London School of Economics e pubblicata sulla rivista Bioepidemiology and Social Biology, la mamma ideale dovrebbe partorire a 30 anni o comunque all’interno della terza decade d’età.

Lo studio inglese ha approfondito l’impatto che ha l’età materna sulle performance del bambino analizzando lo sviluppo di ben 18 mila figli nell’arco di 5 anni di ricerca ed utilizzando i dati del Millennium Cohort Study. Dai test condotti i bambini nati da madri di trent’anni evidenziano delle facoltà cognitive superiori rispetto ai bimbi nati da madri più giovani o da quelle più anziane. Non solo, però, secondo uno degli autori dello studio: “Le donne che diventano mamme per la prima volta a questa età hanno probabilità maggiori di essere più istruite, di avere un reddito superiore e di trovarsi in una relazione stabile. Inoltre seguono stili di vita più sani, hanno programmato la loro gravidanze e hanno iniziato a farsi seguire prima”.

Da qui, quindi, un impatto maggiormente favorevole per la vita del nascituro, a differenza, quindi, dei bebè nati dalle ventenni (meno intelligenti di altri) o da quelli nati dalle quarantenni che, secondo la ricerca, sono legati ad una predisposizione per il rischio di obesità.