Nessuno imbrogli, il primo sorriso del bebè arriva solo a 2 mesi

E’ inutile allarmarsi, quindi, per i primi due mesi di vita mamma e papà non potranno vedere il sorriso del proprio piccolo. E chi dice il contrario, ovviamente, tenta di ingannarci. E’ questa la conclusione dei ricercatori della London Birkbeck University che hanno verificato, con i loro studi sul campo, qual è il tempo necessario affinchè un bebè restituisca il primo sorriso di gioia ai suoi cari. Due mesi, non prima, e l’indagine condotta su oltre 1.400 coppie di genitori in 25 Paesi diversi ne è la riprova: il 90% dei genitori conferma, tramite questionario e video dei piccoli, che il primo sorriso è a due mesi di vita.

Altri dati interessanti provenienti della ricerca condotta dallo psicologo Caspar Addyman, del Centre for Brain and Cognitive Development, sono che i maschi sembrano essere più “festosi” delle donne, almeno nel primo periodo di vita, sorridendo in media 50 volte al giorno, più di dieci volte in più rispetto alle figlie femmine e, che non esisterebbe un motivo preciso a scatenare il sorriso del piccolo; la sola presenza dei genitori, ad esempio, può risultare sufficiente a far sorridere il bebè a prescindere dalle smorfie o dai gesti compiuti da mamma e papà.

  • Ricerca di: London Birkbeck University
  • Conclusione: Solo a due mesi di vita il bebè restituisce il primo sorriso