Quanto conta l’olfatto nel sesso?

E se avete un buon fiuto, allora, per la scienza siete anche dei grandi amatori a letto. Perchè? Qual è questo particolare legame tra sesso e olfatto che andrebbe a favorire la vostra libido?

olfattoA questa domanda hanno fornito una riposta i ricercatori dell’Università di Dresda andando ad approfondire una possibile relazione tra senso dell’olfatto e piacere sessuale.

Lo studio scientifico pubblicato sulla rivista Archives of Sexual Behavior ha coinvolto 70 individui, di entrambi i sessi, andando ad analizzarne la sensibilità olfattiva e il desiderio sessuale.

Per valutare il “fiuto” dei partecipanti sono stati fatti annusare dei flaconi contenenti dei liquidi e una sostanza odorosa e, allo stesso tempo, sono state analizzate le abitudini sessuali di ciascuno mediante una specifica scala di valutazione delle performance registrate a letto.

Dai dati raccolti è emerso che gli amanti più focosi sono quelli che hanno un olfatto più sviluppato rispetto ad altri.

Non è comunque il numero dei rapporti sessuali, nè tantomeno l’aumento del desiderio a differenziare i soggetti coinvolti dalla sperimentazione, ma quello che viene evidenziato dalla ricerca è il riscontro di un piacere sessuale più intenso per chi ha un olfatto più acuto.

Questa singolare relazione, inoltre, risulta molto più pronunciata nell’universo maschile che in quello femminile sebbene alcuni studi sembrano ipotizzare esattamente il contrario. Non solo corpo e anima, dunque, la ricerca tedesca conferma un ruolo centrale per l’olfatto nell’esperienza multisensoriale del sesso.