Ti puzzano le ascelle? Ecco il perchè!

Avete presente quell’odore di sudore nauseabondo che provoca disagio o fastidio quando ci ritroviamo a contatto con un’altra persona magari in metro o in autobus in una giornata di caldo intenso?

Molte volte quell’odore è sintomo di una non corretta igiene personale e, a volte, basterebbe solo qualche doccia in più per risolvere il problema. Altre volte, però, nonostante una particolare attenzione da parte delle persone a curare le parti più delicate del nostro corpo, quell’odore si conferma persistente ed è tremendamente difficile da scacciar via.

Ma perchè le ascelle puzzano? La spiegazione risiede nella presenza di alcuni geni che vivono nella flora batterica della pelle sotto le braccia e che sono colpevoli di provocare per le nostre ascelle un cattivo odore.

Sono i ricercatori dell’Università di York a confermare la tesi da uno studio che ha analizzato il microbioma ascellare umano identificando, appunto, i batteri responsabili. Il batterio individuato, lo Staphylococcus hominis, si nutre del nostro sudore reagendo con la produzione di odori sgradevoli o tioli, ovvero delle sostanze solforate con un odore molto simile allo zolfo: in pratica ti puzzano le ascelle a seguito di una naturale reazione della flora batterica alla nostra sudorazione.

Leggi la ricerca  Buone capacità olfattive sono segnale di longevità, le difficoltà olfattive un segnale di morte

La ricerca e’ stato presentata a Birmingham nel corso della conferenza annuale della Societa’ di Microbiologia Molecolare dai suoi autori Daniel Bawdon e Gavin Thomas ed è stata commissionata dalla società Unilever, multinazionale che produce proprio deodoranti per il corpo, con l’intento, in futuro, di riuscire ad agire su questo meccanismo biomolecolare ed impedire il rilascio del cattivo odore.