felicità

La felicità rafforza il tuo sistema immunitario!

Rinforzare il sistema immunitario senza l’aiuto di medicinali o integratori ma semplicemente sentendosi felici: la conclusione è dei ricercatori dell’Australian National University di Canberra che hanno condotto uno studio per dimostrare come un semplice stato d’animo (appunto la felicità) possa giocare un ruolo determinante nel meccanismo di difesa del nostro organismo.

A consentirci una maggior difesa dell’organismo è la dopamina, un ormone collegato proprio alle sensazioni di benessere e felicità. Secondo gli scienziati alcuni tipi di cellule immunitarie usano la dopamina per comunicare tra di loro favorendo, così, la produzione di anticorpi.

Il meccanismo immunitario è questo: se il nostro organismo viene attaccato da un agente virale o batterico, il nostro sistema di difesa si attiva per produrre gli anticorpi in grado di neutralizzare la minaccia in corso. Ad intervenire in questo processo sono le cellule immunitarie, ossia i linfociti T (che forniscono le istruzioni) e i linfociti B (che producono gli anticorpi) e che collaborano tra di loro per trasmettersi le informazioni.

L’efficacia della risposta immunitaria dipende dallo scambio di informazioni che avviene tra queste due cellule. Ed è in questa fase che entra in gioco la dopamina: <<Abbiamo scoperto che la dopamina accelera la selezione delle cellule B da parte delle cellule T, perché aiuta la loro reciproca interazione. Usare la dopamina come molecola-segnale permette infatti una comunicazione più veloce di quella che avviene in genere tra le cellule del sistema immunitario>>, spiegano gli scienziati.

La scoperta dei ricercatori, pubblicata sulla rivista scientifica Nature, associa alla dopamina, o anche detta la molecola della felicità, un nuovo ruolo essenziale: rendere più efficace la produzione degli anticorpi per combattere un particolare batterio o virus.

L’importanza della scoperta dell’impiego della dopamina nel processo di produzione degli anticorpi apre adesso la strada a nuove opportunità di controllare la risposta immunitaria fornendo un aiuto ulteriore nelle battaglie contro le malattie infettive.