Il rimedio naturale contro l’acne arriva dalle alghe

Il problema dell’acne segna l’età adolescenziale, per la maggior parte dei giovani, fra i 14 e i 19 anni, anche se per alcuni il fastidio dei “brufoli” si protrae fin oltre i 30 anni.

Secondo uno studio dell’Università di Stirling in Scozia le alghe marine potrebbero rappresentare un alleato nella lotta ai foruncoli andando a definire un rimedio naturale per combattere le irritazioni del viso o comunque della pelle. La ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Marine Drugs ha evidenziato le proprietà benefiche delle alghe, i cui acidi grassi EPA e DGLA, rispettivamente un acido grasso omega-3 e un acido grasso omega-6, andrebbero a modificare la proliferazione del Propionibacterium acnes, un batterio responsabile dell’occlusione dei pori, e quindi dell’irritazione della pelle e della produzione di sebo. Un rimedio naturale, d’altronde, sarebbe preferibile se si pensa alle possibilità di effetti collaterali come conseguenza dell’uso dei farmaci ed anche per questo, i ricercatori stanno pianificando la creazione di un unguento di alga in grado, quando applicato, di aumentare le difese dell’individuo al problema dell’acne.

  • Ricerca di: Università di Stirling
  • Pubblicata su: Marine Drugs
  • Conclusione: Le alghe marine possono curare il batterio responsabile dell’acne

Articolo pubblicato il 2 dicembre 2013 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.