Anche i polmoni sono in grado di sentire gli odori

Polmoni dotati di olfatto? Si, secondo i ricercatori americani anche i polmoni sarebbero in grado di rilevare gli odori e distinguere tra nocivi e non. Una nuova classe di recettori degli odori, quindi, chiamati Pnec, risiederebbe nelle cellule neuroendocrine, cellule presenti nei diversi organi in grado di svolgere funzioni specifiche, come ad esempio regolare il flusso dell’aria nei polmoni.

La scoperta della Washington University di St. Louis e pubblicata sulla rivista American Journal of Respiratory Cell and Molecular Biology conferma, quindi, la presenza di alcuni recettori-sentinella in grado di allontanare dai nostri polmoni odori tossici o comunque irritanti per le nostre vie respiratorie. In presenza di un odore acre o comunque fastidioso, ad esempio, le cellule neuroendocrine andrebbero, quindi, a stimolare gli ormoni necessari a restringere le vie aeree per proteggere la nostra respirazione.

  • Ricerca di: Washington University di St. Louis
  • Pubblicata su: American Journal of Respiratory Cell and Molecular Biology
  • Conclusione: Presenti nei polmoni dei recettori degli odori

Articolo pubblicato il 10 Gennaio 2014 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.