La haloterapia che può curare la respirazione dei bambini

Cos’è la haloterapia? Quali sono i benefici del trattamento haloterapico? La haloterapia aiuta a curare le malattie respiratorie nei più piccoli ed una recente ricerca scientifica dell’Università di Bari, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista International Journal Pediatric Otorhinolaryngology, ne conferma l’effettiva validità. La famosa “camera del sale” all’interno della quale viene inalato sale naturale micronizzato ha i suoi benefici nel curare le malattie otorinolaringoiatriche dei bambini, i risultati di cura sono visibili già dopo due settimane e, soprattutto, il sistema di cura non prevede particolari problemi avversi.

La seduta haloterapica viene vissuta dai piccoli più come un momento ludico che terapeutico, secondo i ricercatori, il che avvantaggia il decorso del trattamento. Nella camera del sale, stanze, pareti, soffitto e pavimento sono ricoperte da salgemma in modo da ricreare il microclima presente nelle miniere di sale, e, in una solo seduta di 30 minuti, i bambini godono degli stessi benefici che avrebbero nel trascorrere 3 giorni al mare. Con questi trattamenti numerose malattie del tratto respiratorio vengono curate ed i miglioramenti, secondo la ricerca, riguardano principalmente l’espettorazione (l’espulsione delle secrezioni dovute alle affezioni acute e croniche dell’apparato respiratorio), e, come conseguenza, la prospettiva di una migliore qualità di sonno e di vita per i più piccoli.

  • Ricerca di: Università di Bari
  • Pubblicata su: International Journal Pediatric Otorhinolaryngology
  • Conclusione: Confermata da una ricerca la validità del trattamento di haloterapia

Post Correlati

Articolo pubblicato il 3 aprile 2014 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.