Dietrofront della scienza: anche le sigarette IQOS sono tossiche!

iqos

Sembrava potesse essere una soluzione più salutare delle altre quella realizzata dall’azienda americana Philip Morris con l’introduzione sul mercato del fumo delle nuove sigarette IQOS.

Ricordiamo, infatti, che le sigarette IQOS sono state promosse come meno pericolose per la nostra salute rispetto alle altre in quanto in grado di evitare il 95% dei costituenti dannosi presenti nel processo della combustione.

In che modo? Le sigarette prodotte dalla compagnia statunitense riscaldano il tabacco invece di bruciarlo e questo differente meccanismo di funzionamento è, appunto, alla base di una tutela maggiore per la salute dei nostri polmoni. O almeno così si è pensato dall’inizio.

Secondo la scienza, infatti, anche le sigarette IQOS sono tossiche per i nostri polmoni, al pari delle sigarette elettroniche (e-cig) o delle bionde classiche.

Un nuovo studio condotto dalla European Lung Foundation ha messo a confronto i tre differenti strumenti per fumare per individuare il maggior danno prodotto dalle sigarette alla nostra salute. Cosa è emerso dalla ricerca realizzata? Gli esperti hanno esposte le cellule a diverse concentrazioni di fumo provenienti dalle sigarette classiche e dalle sigarette elettroniche, nonchè dal vapore riscaldato delle IQOS.

Risultato? Le sigarette tradizionali e quelle con tabacco riscaldato sono tossiche per le nostre cellule, sia a basse che ad elevate concentrazioni, mentre le sigarette elettroniche sono più tossiche ad elevate concentrazioni. Come confermano gli scienziati: <<abbiamo osservato diversi livelli di tossicità cellulare con tutte le forme di esposizione nelle cellule polmonari umane. Ciò che è emerso chiaramente è che i nuovi prodotti non erano in alcun modo meno tossici per le cellule, rispetto alle sigarette tradizionali o a quelle elettroniche>>.

Non sono mancate, ovviamente, critiche al lavoro condotto da una parte della comunità scientifica. In particolare viene contestata la metodologia utilizzata nella ricerca che, secondo il Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo, non riproduce per nulla le condizioni fisiologiche del funzionamento del tabacco riscaldato.

Ulteriori studi a riguardo, quindi, dovrebbero essere pianificati per quantificare l’efficacia di salute delle sigarette IQOS. Intanto noi vi ricordiamo che i danni provocati dal fumo, sia esso derivante dalle sigarette classiche, dalle elettroniche e a quanto pare anche da quelle di ultima generazione, alle cellule dei polmoni favoriscono l’insorgenza di malattie respiratorie molto gravi così come anche di cancro ai polmoni.

Il consiglio per poter tutelare la propria salute è quello di abbandonare il vizio del fumo il prima possibile per consentire, per quanto possibile, alle cellule del proprio corpo di recuperare dai danni che gli abbiamo già provocato.

Ricordiamo, infine, che strumenti come le sigarette elettroniche o anche le sigarette senza cenere dovrebbero essere soltanto degli aiuti per far smettere di fumare e non delle alternative da utilizzare al pari delle sigarette classiche!

Post Correlati

Post pubblicato il 22 Febbraio 2019 da: