Come ti trasmetto lo stress!

Occhi da angelo o sguardo da cerbiatto? Fate molta attenzione a lasciarvi rapire da sguardi incantevoli, il rischio dietro l’angolo è il contagio da stress! In realtà è la vicinanza a dover definire la trasmissione del “virus”, ma l’osservazione della persona stressata va ad incentivare il processo di contagio. Sono i ricercatori del Max Planck Institute for Human Cognitive and Brain Sciences di Lipsia a pubblicare i risultati della loro particolare scoperta scientifica sulla rivista Psychoneuroendocrinology: lo stress è un malessere contagioso, in grado di passare di persona in persona e colpire anche chi stressato non lo è ancora.

Come sappiamo l’ormone del cortisolo è spesso associato al malessere ed è proprio un suo aumento di concentrazione nel sangue indice di stress psicologico. Secondo lo studio effettuato la semplice osservazione della persona stressata va ad aumentare il valore di cortisolo nell’individuo che osserva almeno nel 26% dei casi, ed una simile percentuale, arriva anche al 40% nel caso in cui tra i due soggetti coinvolti esiste un particolare legame affettivo o, comunque, una certa empatia. La ricerca, inoltre, ha approfondito il concetto di trasmissione di stress analizzando anche ulteriori canali comunicativi come la tv ad esempio, concludendo che anche il solo guardare dei programmi televisivi “coinvolgenti” può far vivere nella persona una condizione analoga di stress. Il 24% dei casi studiati, infatti, verificavano un aumento della condizione di stress anche quando la visione della persona stressata veniva mediata da uno specchio, così come anche dal video.

  • Ricerca di: Max Planck Institute for Human Cognitive and Brain Sciences
  • Pubblicata su: Psychoneuroendocrinology
  • Conclusione: Il malessere da stress può essere veicolato mediante un semplice sguardo o l’empatia
Leggi la ricerca  Donne, il rischio di Alzheimer aumenta con la troppa gelosia