La depressione post partum aumenta nelle mamme di città

La depressione post partum, ecco un’altra conseguenza del vivere nelle grandi città. Una ricerca scientifica ha rilevato come i casi di depressione post partum colpiscano in maggior numero le mamme che vivono in grandi città rispetto a quelle che, invece, vivono nelle zone rurali o semi urbane.

La ricerca canadese del Women’s College Hospital di Toronto, successivamente pubblicata sulla rivista Canadian Medical Association Journal, ha analizzato le risposte ad un sondaggio sull’esperienza di maternità effettuato su un campione di 6400 neomamme. Dal sondaggio è risultato evidente come nelle zone urbane a rischiare la depressione è una donna su dieci, mentre nelle zone rurali il rischio è il doppio, di una donna su 20. Ma qual è la ragione che potrebbe scatenare una simile condizione psicologica nelle mamme? Secondo gli esperti, la causa è l’isolamento sociale. Nelle realtà urbane, infatti, esisterebbe un numero rilevante di donne immigrate o di donne che si sono trasferite da altre zone dello stesso Paese, e che si ritrovano lontane da casa e dai propri amici e familiari soprattutto in un momento così delicato come quello della nascita dei loro bambini.

  • Ricerca di: Women’s College Hospital di Toronto
  • Pubblicata su: Canadian Medical Association Journal
  • Conclusione: I casi di depressione post partum sono maggiori nelle donne che vivono in città

Articolo pubblicato il 11 agosto 2013 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.