Un bicchiere di vino per combattere la depressione

E in quanti forse già sapevano o immaginavano. Un consumo moderato di alcol (da due a sette biccheri di vino in una settimana ad esempio) ridurebbe il rischio di cadere in depressione.

Una ricerca scientifica condotta dall’Università di Navarra e diretta dal dottor Miguel Martin-Gonzales, e successivamente pubblicata sul BMC Medicine Journal, ha rilevato come esistano dei profondi legami tra il bere ed il benessere psichico di una persona. In particolare, analizzando i comportamenti di 5.000 bevitori moderati tra i 55 e gli 80 anni, i risultati hanno dimostrato un’associazione inversa tra i livelli di consumo di alcool e l’insorgenza di casi depressivi. Un consumatore leggero avrebbe il 32% in meno di incorrere in rischi di depressione rispetto ad un completo non bevitore. Attenzione, però, aumentare la dose di alcool settimanale, però, produrebbe l’effetto contrario. Se le dosi aumentano, infatti, l’alcol prenderebbe il sopravvento sulle percezioni cognitive dell’individuo e quindi anche sulla sua psiche.

  • Ricerca di: Università di Navarra
  • Pubblicata su: BMC Medicine Journal
  • Conclusione: Un minimo consumo di alcool evita il rischio di depressione

Post Correlati

Articolo pubblicato il 4 settembre 2013 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.